“Brad Pitt mi ha ingannata e derubata di 40mila dollari”. Con questa accusa una donna del Texas ha fatto causa all’attore hollywoodiano sostenendo che lui l’ha ingannata, parlandole anche di matrimonio, e che le ha anche rubato 40mila dollari che sarebbero stati il suo compenso per alcuni eventi benefici a cui avrebbe dovuto presenziare. Peccato però che, come hanno cercato di spiegarle anche gli avvocati dell’attore, ad ingannarla sia stato un truffatore online che nulla a che fare con l’attore hollywoodiano.

Protagonista della vicenda è Kelli Christina, dirigente sanitario: la donna ha raccontato di aver conosciuto il sedicente Brad Pitt nel 2018 per motivi di lavoro e di aver stipulato con lui un accordo tramite la fondazione “Make It Right”. L’attore avrebbe dovuto prendere parte ad una serie di eventi benefici da lei organizzati ma, puntualmente, ogni volta le ha dato buca, avvisandola con pochissimo anticipo e riuscendo ad ottenere sempre il compenso pattuito con la promessa di presentarsi con assoluta certezza all’evento successivo. Non solo, il sedicente attore, per tenersela buona, ad un certo punto ha iniziato a corteggiarla e parlarle di matrimonio. E in tutto questo Kelli Christina non ha mai dubitato della sua identità, anzi, ancora oggi è convinta di aver avuto a che fare con il vero “Brad Pitt” e non piuttosto con un truffatore.

Tanto che ha denunciato proprio il divo di Hollywood. I legali dell’attore hanno negato unilateralmente tutte le affermazioni della donna, sostenendo che ha avuto a che fare con dei truffatori che, oltre a non avere nulla a che fare con l’attore, non avevano alcun legame con la Make It Right Foundation. Ma lei non vuole arrendersi all’evidenza ed è determinata a non arrendersi fino a quando otterrà giustizia.

Sostieni ilfattoquotidiano.it:
portiamo avanti insieme le battaglie in cui crediamo!

Sostenere ilfattoquotidiano.it significa permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, accessibile a tutti.
Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte con idee, testimonianze e partecipazione.


Grazie Peter Gomez

Sostienici ora Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Il Macchu Picchu viene riaperto ma solo per un turista giapponese

next
Articolo Successivo

Vende gatto per 110 mila euro: “È magico, ecco cosa può fare”

next