Trenta o 50 euro in cambio del voto, documentato tramite la foto della scheda nei seggi elettorali. Sono quattro le persone denunciate dalla polizia a Foggia per reati in materia elettorale. Le indagini sono ancora in corso per accertare la posizione di altre persone. Il voto è quello per le elezioni regionali e referendarie del 20 e del 21 settembre. La Digos e la polizia postale, durante le operazioni di vigilanza che hanno seguito le elezioni, si sono accorte di un’erogazione di denaro illecita a favore di un negozio. I soldi sono ritenuti la “ricompensa” per aver votato per un candidato foggiano al Consiglio regionale pugliese.

La somma per comprare il voto variava dai 30 ai 50 euro e veniva corrisposta dopo aver mostrato le foto scattate nei seggi elettorali alla preferenza espressa sulla scheda, insieme a un documento d’identità. Sono stati sequestrati cellulari e documenti, compreso un elenco utilizzato come “registro” sul quale venivano annotate le somme già corrisposte a coloro che avevano espresso la propria preferenza al candidato ed esibito la prova fotografica. La polizia sta verificando il resto del materiale per riscontrare eventuali ed ulteriori reati.

Il Fatto di Domani - Ogni sera il punto della giornata con le notizie più importanti pubblicate sul Fatto.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Salvini, il suo processo penale è un vero e proprio insieme di curiosità giuridiche

next
Articolo Successivo

Estorceva denaro sotto la minaccia di malefici: arrestato a Cagliari un sedicente guaritore

next