Seconda serata di Audition per X Factor 2020: davanti al tavolo dei giudici Emma, Hell Raton, Manuel Agnelli e Mika e ad Alessandro Cattelan continuano ad arrivare artisti desiderosi di farsi sentire e conoscere e di convincere i quattro per proseguire il proprio percorso sotto la grande X.

Prendere un’apparente debolezza e trasformarla in un punto di forza: ecco la chiave con cui Bea Lambe si è presentata alle Audition di X Factor 2020 (ieri sera su Sky Uno e sempre disponibile on demand), facendo ascoltare ai giudici un pezzo originale e autobiografico sulla dislessia, dal titolo “Superpotere”. Momenti di commozione per un brano semplice, sincero, emozionante: dal tavolo, per lei, arrivano 4 sì.

XFactor 2020 va in onda ogni giovedì alle 21.15 su Sky Uno, sempre disponibile on demand. (Immagini concesse da Sky)

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Claudia Mori furiosa: “Se a scuola voglio mettere la minigonna, la metto. E se al prof. cade l’occhio è lui il malato, non io la volgare”

next
Articolo Successivo

Antonio Ricci: “Ogni tanto sento Beppe Grillo ma parliamo solo del passato. Dissento però da quello che ha detto…”

next