Si è svegliato di soprassalto verso le 4 di notte e ha scoperto di non avere più la pistola di ordinanza, una Beretta, nella sua fondina. È successo a un militare della Guardia di finanza in servizio al seggio elettorale Parisi-De Santis di Foggia. Stando a quanto ricostruito finora, il finanziere è stato narcotizzato e poi derubato mentre era di vigilanza al seggio di via Marchese de Rosa. Il militare ha dato immediatamente l’allarme.

Insieme al finanziere che ha subito il furto, erano in servizio altri due militari della compagnia di Manfredonia (Foggia). I ladri sono entrati attraverso una finestra nell’istituto, sede del seggio elettorale. Oltre alla pistola, i malviventi hanno portato via tre telefoni cellulari e un portafoglio.

“Le sezioni non sono state violate in quanto i sigilli erano integri e null’altro era stato sottratto. Questa mattina – come riferisce una nota della Polizia – i presidenti delle sezioni interessate hanno regolarmente aperto i seggi per le votazioni”. Le indagini puntano a ricostruire l’esatta dinamica dell’episodio e a individuarne gli autori.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Fotografa il suo ‘Sì’ al referendum ma viene scoperto: “Altrimenti la mia ragazza non mi crede”. Denunciato 35enne nel Milanese

next
Articolo Successivo

Positivo al Covid muore mentre cerca di raggiungere l’ambulanza a piedi nel Nuorese. La procura apre un’inchiesta

next