“Il 14 è venuto qua il presidente del Consiglio perché hanno iniziato le terze medie, ha annunciato la ripresa della scuola ma è stata una passerella perché di fatto la scuola non è ripresa. Ad oggi non viene garantito il diritto allo studio dei ragazzi, mia figlia andrà a scuola una volta a settimana per quattro ore”. E’ lo sfogo di un genitore il cui figlio va a scuola nello stesso istituto dove va il figlio del Presidente del Consiglio e dove il 14 settembre lo stesso Conte si è presentato per accompagnarlo. “Noi lamentiamo – prosegue la mamma che con altri genitori si è presentata questa mattina davanti l’istituto per una protesta – una scarsa comunicazione e scarsa trasparenza”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it:
portiamo avanti insieme le battaglie in cui crediamo!

Sostenere ilfattoquotidiano.it significa permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti.

Ma anche essere parte attiva di una comunità con idee, testimonianze e partecipazione. Sostienici ora.


Grazie Peter Gomez

Sostienici ora Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Cresce l’interesse per la scuola da casa. Giorgia Petrini, mamma home-schooler alle famiglie: ”Non fate scelte dettate dalla paura del Covid”

next