Mascherine obbligatorie (non per i bambini sotto i sei anni), segnaposto e finestrini aperti anche d’inverno. La ministra dei Trasporti, Paola De Micheli, ha illustrato a Palazzo Chigi le linee guida che riguarderanno scuolabus e trasporto pubblico locale con la ripresa delle scuole. Per gli scuolabus la ministra chiede “mascherine, i sistemi di sanificazione, l’areazione naturale, con la necessità di tenere i finestrini aperti il più possibile anche d’inverno e il mantenimento della distanza di sicurezza”. Per il trasporto locale, invece, “abbiamo pensato d un sistema di flussi complessi pensando anche a chi torna al lavoro”. Anche qui “ci sarà obbligo della mascherina chirurgica, il massimo del riempimento è all’80% e una riduzione dei posti in piedi. Dovranno esserci distributori di disinfettante e il personale dovrà verificare che la mascherina sia indossata”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Successivo

Lombardia, l’intervento di Baffi (Italia viva) in difesa di Fontana: “Presidente, qui le devono delle scuse”

next