L’aumento del contagio da coronavirus in Spagna non si arresta: oggi sono 3.650 i nuovi casi, 300 in più del bollettino di giovedì, con altri 25 morti. Il numero maggiore di positivi nelle ultime 24 ore si registra a Madrid, con 1.199, seguita dai Paesi Baschi con 685. Anche in Croazia, un’altra meta delle vacanze degli italiani, la pandemia sembra avere ripreso vigore: oggi si sono registrati 265 nuovi contagi da coronavirus, nuovo record giornaliero, a fronte peraltro di un numero di test giornalieri relativamente basso. Restano preoccupanti i numeri dei nuovi contagi in Francia: nelle ultime 24 ore ne sono stati registrati 4.586, (contro i 4771 di ieri, nuovo picco dalla fine del lockdown) con 23 decessi.

Venerdì il Regno Unito ha registrato invece 1.033 nuovi casi di coronavirus, rispetto ai 1.182 di giovedì. A registrare oggi un calo – seppur lieve – è anche la Germania. I nuovi dati dell’Istituto Robert Koch parlano di 1.427 nuovi casi di Covid-19, rispetto ai 1.707 segnalati ieri, il dato più alto dallo scorso 26 aprile. Crescono i contagi anche oggi invece nella vicina Polonia: 903 casi nelle ultime 24 ore non si erano ancora mai visti nel Paese. Un portavoce del ministero della Sanità ha spiegato che l’aumento dei casi è collegato a due case di riposo in Slesia, alcune piccole imprese nel sud del paese e feste di matrimonio a Poznan. Particolarmente alti i dati odierni anche in Romania: si sono registrati 1.392 nuovi casi di coronavirus, portando il totale a 76.355. Da ieri, stando ai responsabili sanitari locali, ci sono stati altri 42 morti. Le nuove infezioni da coronavirus in Svizzera e nel Liechtenstein nelle ultime 24 ore sono invece 306 e non si segnalano nuovi decessi: è il picco massimo di contagi da metà aprile.

Passando all’America Latina, nonostante il Brasile resti uno dei Paesi più colpiti dalla pandemia, anche l’Argentina ha registrato ieri il più alto numero giornaliero di infezioni da coronavirus, con 8.225 nuovi casi. In totale il Paese sudamericano da 44 milioni di abitanti conta circa 321mila infezioni e 6.517 morti. L’alto numero di nuovi contagi arriva tre giorni dopo una nuova grande marcia dell’opposizione nel centro di Buenos Aires per chiedere al governo di porre fine alle misure di blocco. In Medio Oriente preoccupa la situazione di Israele: con altri 1.496 casi nelle ultime 24 ore ha superato la soglia delle 100mila (100.716) infezioni da inizio pandemia. I tamponi effettuati ieri sono stati circa 28mila con una tasso di infezione pari al 5.4%.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

“Alexei Navalny è stabile, può essere trasferito in Germania”. Tra poche ore salirà sull’aereo-ambulanza arrivato da Berlino

next