ASUS ha presentato i nuovi portatili ZenBook 13 (UX325) e ZenBook 14 (UX425), modelli ancora più sottili e leggeri rispetto alla generazione precedente e dunque particolarmente adatti per lavorare in mobilità. Lo chassis è interamente in metallo con uno spessore di soli 13,9mm, mentre l’impatto del display NanoEdge è assolutamente di ottimo livello, dato che offre un rapporto schermo-corpo del 90% grazie alla scelta di adottare cornici sottilissime.

Entrambi i portatili possono poi contare su un display IPS Full HD (1920 z 1080 pixel), ASUS NumberPad 2.0, touchpad a doppia funzione con tastierino numerico di dimensioni standard illuminato a LED, un nuovo design della tastiera che si estende da un bordo all’altro, il meccanismo ErgoLift, che inclina automaticamente la tastiera all’angolo di digitazione ottimale all’apertura del coperchio, e fotocamere a infrarossi per il riconoscimento del volto ed accesso immediato al sistema tramite Windows Hello. Il nuovo design degli ASUS ZenBook 3 e ZenBook 4 è accompagnato anche da due nuove colorazioni: Pine Grey e Lilac Mist.

Per quanto riguarda la piattaforma hardware, troviamo invece processori Intel Core di decima generazione, l’ultima disponibile, nello specifico Intel Core i7-1065G7 o Core i5-1035G1, con scheda grafica integrata UHD Graphics o Iris Plus, affiancati da 8 fino a 32 GB di RAM e unità a stato solido da 512 GB a 2 TB. La connettività è abbastanza completa e comprende moduli WiFi 802.11ax (WiFi 6) e Bluetooth 5.0 porte HDMI e USB di tipo A full size, due porte USB-C Thunderbolt 3 ed un lettore di schede microSD per un facile trasferimento di dati tra dispositivi mobili. Le porte Thunderbolt 3 supportano la ricarica rapida e permettono di collegare i laptop a display esterni fino a risoluzione 4K (Ultra HD). I portatili inoltre dovrebbero garantire fino a 22 ore di autonomia, grazie alle ottimizzazioni introdotte in questi nuovi modelli.

ASUS ZenBook 13 (UX325) e ZenBook 14 (UX425) sono ora disponibili negli Stati Uniti a un prezzo equivalente rispettivamente a 670 e 760 euro. Il produttore non ha ancora reso noti prezzi e date per la commercializzazione italiana, che è comunque sicura.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Coronavirus, su Amazon arriva una sezione tutta dedicata alle mascherine

next
Articolo Successivo

BootHole, la vulnerabilità che mette a rischio miliardi di dispositivi Windows e Linux

next