Anche la Cina è partita per la corsa al Pianeta Rosso. Pechino ha lanciato con successo Tianwen-1, la sua prima missione indipendente su Marte. Un razzo vettore Lunga Marcia 5, che portava la sonda, è partito dalla base spaziale di Wenchang, nella provincia tropicale di Hainan, alle 12.41, ora locale, secondo quanto riporta l’agenzia ufficiale Xinhua. Tianwen-1, il cui nome significa ‘ricerca della verità celeste’, è composta da orbiter, lander e rover. Viaggerà per circa sette mesi prima di raggiungere Marte, intorno al quale rimarrà in orbita per circa due-tre mesi prima di tentare l’atterraggio con un rover per esplorare il pianeta in cerca di segni di vita. Se la missione avrà successo, la Cina diventerà il terzo Paese, dopo Usa e Russia, ad aver portato una sua missione su Marte. Pechino entra così nella nuova corsa a Marte, a pochi giorni dal lancio della sonda Hope degli Emirati Arabi Uniti e precedendo di circa una settimana il lancio del nuovo rover della Nasa, Perseverance.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Marte, la Cina lancia la sonda Tianwen 1: primo veicolo di Pechino a esplorare il pianeta

next