Nuovo avviso di garanzia per Paolo Ruggirello, l’ex deputato regionale siciliano del Pd che era stato arrestato nell’ambito di un’altra indagine antimafia del trapanese. Questa volta l’ex politico, che si trova ai domiciliari, è accusato di avere aiutato i boss mafiosi per la gestione di un ambulatorio odontoiatrico. Il boss Mariano Asaro “con l’ausilio di Salerno ed altri indagati creava una società intestata a prestanomi per la gestione di un ambulatorio odontoiatrico a Paceco – dicono i Carabinieri – Grazie all’intervento dell’ex deputato regionale Paolo Ruggirello lo studio odontoiatrico doveva essere convenzionato con la mutua”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Milano, assaltavano bancomat e rapinavano auto di lusso. Ecco come agiva la banda sgominata dalla polizia

next
Articolo Successivo

Coronavirus, il ministro Speranza sospende i voli in arrivo dal Bangladesh: troppi positivi. “Non possiamo permetterci di importare casi”

next