Io sono per un governo larghissimo, il più largo possibile, anche con Berlusconi e i pezzi più intelligenti della Lega come Zaia. Sarebbe bene che i partiti che in Ue sono alleati governassero insieme l’Italia. Ricordo che Forza Italia e Pd governano insieme in Europa“. Sono le parole del leader di Azione, Carlo Calenda, ospite di“In onda”, su La7.
Sul M5s osserva: “I 5 Stelle sono tante cose. Patuanelli, ad esempio, è una persona che stimo. E’ una persona seria, con le sue idee, da cui molto spesso sono distante. Nei 5 Stelle ci sono anche persone perbene e intelligenti, tant’è che sono percorsi da molte fratture. Ma attenzione: il problema si pone se i 5 Stelle sono ancora condizionati da Di Battista o dalla retorica “No Mes”“.

Attacco feroce dell’europarlamentare contro il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, confermato come candidato Pd alle prossime elezioni regionali: “Io considero Emiliano il peggiore esempio del populismo italiano. Ho detto sin dall’inizio al Pd che non avrei mai sostenuto Emiliano. Ci ha definito fan dei tumori, al soldo delle lobby, ha fatto ricorso contro tutto. E’ una persona poco seria. Il Pd ha detto: ‘Me ne frego, sostengo Emiliano’. Stiamo parlando di un signore che è un magistrato mai dimesso e indagato per corruzione. Ma come si può pensare che lo avremmo appoggiato? Abbiamo detto al Pd di scegliere altri nomi. Io l’unità del centrosinistra con Di Maio, Grillo, Casaleggio, la Azzolina, la Catalfo e questo governo non la faccio -continua – perché qui a forza di voler il male minore, stiamo arrivando al male peggiore. A quel punto, l’alternativa rispetto a Emiliano, cioè un populista per me della peggiore specie, e a Fitto, cioè uno che ha governato già la Puglia e che oggi è di Fratelli d’Italia, era Scalfarotto, che è stato mio viceministro al Mise. Con lui ho litigato dal punto di vista politico, perché io con Italia Viva non ci farò niente. Ma è una persona che ha lavorato molto seriamente come viceministro”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili

B.COME BASTA!

di Marco Travaglio 14€ Acquista
Articolo Precedente

La7, per la leghista Ceccardi Imagine è una “canzone marxista”: “Lo ha detto anche Lennon”. Revelli: “Le consiglio corso di cultura del ‘900”

next
Articolo Successivo

Coronavirus, ministro Speranza su La7: “Vaccino forse entro fine dell’anno. Sarà gratis ma non punto alla sua obbligatorietà”

next