Tre cluster familiari in meno di 2 settimane. In totale 18 nuovi contagi da coronavirus, cioè il 40% dei nuovi casi registrati nella Regione. È la nuova allerta in Toscana che preoccupa il presidente Enrico Rossi. Tanto che il governatore è corso ai ripari emanando una nuova ordinanza, intitolata “Ulteriori misure di contenimento del contagio in ambito familiare e abitativo”. I tre nuovi piccoli focolai, dei quali due in provincia di Arezzo, uno a Cortona di 5 persone, uno a Pian di Scò di 4 persone, e uno in provincia di Firenze, a Impruneta, di 9 persone, sono scoppiati in famiglie di persone provenienti da Paesi extra Schengen che hanno quindi l’obbligo della quarantena, e nella maggior parte dei casi sono contagi dovuti al sovraffollamento familiare. Per questo la gestione dell’isolamento è determinante.

E proprio a questo, e cioè alla corretta gestione dei casi, punta l’ordinanza emanata da Rossi che ha dato mandato ai sindaci di adottare ulteriori provvedimenti per trasferire i positivi negli alberghi sanitari. Fino ad oggi il trasferimento era possibile solo su base volontaria. Di fatto, quindi, il primo cittadino può ricorrere a ordinanze “contigibili e urgenti a tutela della salute pubblica in caso di emergenze sanitarie o di igiene pubblica, In caso di inosservanza le sanzioni vanno da 500 a 5000 euro.

Prevista anche l’attivazione di controlli a tappeto tra i contatti delle persone colpite, isolando e allontanando da casa tutti coloro che risulteranno positivi. All’interno delle comunità, inoltre, l’ordinanza della Regione prevede anche un aumento dei test molecolari e sierologici. “Si tratta di persone – si spiega in una nota della Regione – per cui, anche a causa delle difficoltà linguistiche, è difficile essere informate sull’andamento epidemiologico generale. Si invitano quindi i Comuni ad attivare iniziative di comunicazione, nelle lingue parlate dalle principali comunità presenti in Toscana, con le principali precauzioni da prendere per evitare il contagio”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Coronavirus – Aumentano ancora i nuovi contagi, 235 in 24 ore: solo 5 regioni a zero. Ma cala il numero dei tamponi effettuati. Il virologo Pregliasco: “Spegnere subito i focolai, occhio a positivi importati”

next
Articolo Successivo

Ocean Viking, da domenica tamponi a bordo per i 180 migranti: lunedì il trasferimento sulla nave-quarantena

next