Una coppia che si scambia un bacio, in attesa del treno per tornare a casa dopo una giornata passata al mare. Ma un gruppo di ragazzi li nota, li insulta e poi passa alle mani, sferrando un pugno a uno dei due fidanzati. È accaduto giovedì pomeriggio alla stazione di Vernazza (La Spezia): vittime dell’aggressione due trentenni gay di Bologna, in vacanza alle Cinque Terre.

L’episodio di omofobia – che arriva pochi giorni dopo un evento simile, avvenuto sul lungomare di Pescara – è stato raccontato da Il Secolo XIX. La coppia era seduta sui gradini della scalinata della stazione in attesa del treno per La Spezia, quando è stata notata da un gruppo di coetanei. Prima le risatine e i commenti sarcastici, poi gli insulti omofobi. Alla loro reazione, un membro del gruppo ha aggredito fisicamente uno dei due bolognesi, con schiaffi e un pugno al volto. Il gruppo è poi fuggito salendo sul treno delle 16.16 per La Spezia, tenuto fermo in stazione per oltre mezz’ora dalle forze dell’ordine nel tentativo di individuarli. La ricerca si è estesa poi alla città, dove i carabinieri hanno visionato le immagini delle telecamere della stazione per cercare di risalire agli aggressori.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Roma, consegnate 80mila firme al Ministero per contraccettivi gratuiti e aborto farmacologico in day hospital: “Garantire libertà di scelta”

next
Articolo Successivo

Forze armate, i Cobas bocciano la proposta di legge sui sindacati: così si assecondano i vertici

next