Una coppia che si scambia un bacio, in attesa del treno per tornare a casa dopo una giornata passata al mare. Ma un gruppo di ragazzi li nota, li insulta e poi passa alle mani, sferrando un pugno a uno dei due fidanzati. È accaduto giovedì pomeriggio alla stazione di Vernazza (La Spezia): vittime dell’aggressione due trentenni gay di Bologna, in vacanza alle Cinque Terre.

L’episodio di omofobia – che arriva pochi giorni dopo un evento simile, avvenuto sul lungomare di Pescara – è stato raccontato da Il Secolo XIX. La coppia era seduta sui gradini della scalinata della stazione in attesa del treno per La Spezia, quando è stata notata da un gruppo di coetanei. Prima le risatine e i commenti sarcastici, poi gli insulti omofobi. Alla loro reazione, un membro del gruppo ha aggredito fisicamente uno dei due bolognesi, con schiaffi e un pugno al volto. Il gruppo è poi fuggito salendo sul treno delle 16.16 per La Spezia, tenuto fermo in stazione per oltre mezz’ora dalle forze dell’ordine nel tentativo di individuarli. La ricerca si è estesa poi alla città, dove i carabinieri hanno visionato le immagini delle telecamere della stazione per cercare di risalire agli aggressori.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Roma, consegnate 80mila firme al Ministero per contraccettivi gratuiti e aborto farmacologico in day hospital: “Garantire libertà di scelta”

next
Articolo Successivo

Forze armate, i Cobas bocciano la proposta di legge sui sindacati: così si assecondano i vertici

next