Maxi operazione contro Cosa nostra l’Italia e la Germania. Dalle prime ore dell’alba i carabinieri del Ros e del Comando provinciale di Enna stanno eseguendo sul territorio nazionale e in Germania misure cautelari a carico di 46 indagati. Sono accusati di associazione di tipo mafioso, associazione finalizzata al traffico e allo smercio di stupefacenti, estorsioni, corruzione aggravata dall’aver favorito l’associazione mafiosa, detenzioni di armi da fuoco. Il provvedimento è stato emesso dal gip di Caltanissetta su richiesta della locale procura distrettuale. Contestualmente è in fase di notifica anche un sequestro di beni per un valore di oltre un milione di euro.

Le indagini hanno ricostruito estorsioni ai danni di imprese e attività commerciali con attentati incendiari e danneggiamenti, ma anche con l’imposizione di contratti di affitto o l’assunzione di personale gradito. E poi il condizionamento della procedura di affidamenti diretti di servizi da parte del Comune di Barrafranca, in provincia di Enna, a favore di un’impresa ‘amica’.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

‘Ndrangheta, 4 arresti a Milano: anche Alfonso Pio, figlio del presunto boss di Desio. “Mani su un hotel a Finale Ligure, estorsioni e usura”

next
Articolo Successivo

Matera, colpo ai clan della droga: 19 arresti. Le immagini dell’operazione tra armi e stupefacenti

next