“Guarda che bella mascherina made in Codogno. Bisogna usare il buon senso ma la gente chiede di poter vivere, lavorare, sperare, studiare, incassare, passeggiare”. Così Matteo Salvini ha commentato l’assembramento di alcune centinaia di persone che si è creato intorno al lui nella piazza principale e poi nell’area del mercato di Codogno, dove il leader della Lega si è spostato per tenere un comizio. Sul palco, l’ex ministro dell’Interno ha attaccato, come capita spesso in questi giorni, la ministra dell’Istruzione, Lucia Azzolina. Secondo Salvini “deve dimettersi, non è degna di ricoprire quel ruolo”. Poi, dal palco, ha aggiunto, riferendosi alla scuola: “Basta parlare di plexiglas, mascherine e didattica a distanza”. Ad Agorà, su Rai3, ha ribadito che “mia figlia a scuola col plexiglas non la mando“. Le linee guida del governo, tuttavia, hanno escluso il ricorso ai divisori.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili

SALVIMAIO

di Andrea Scanzi 12€ Acquista
Articolo Successivo

Regionali Liguria, M5s: “Dopo i confronti con il centrosinistra, riteniamo che Massardo sia la scelta migliore”

next