“Il tema della sicurezza a scuola è molto serio e richiede prudenza anche nei giudizi e nei commenti. Nessuno del Comitato tecnico-scientifico, e tanto meno qui al Ministero, ha mai immaginato di chiudere gli studenti dentro cabine di sicurezza, come è stato invece raccontato in queste ore, in maniera quanto meno superficiale”. Lo ha detto la ministra dell’Istruzione Lucia Azzolina, in un videomessaggio postato su Facebook in occasione dell’ultimo giorno di scuola. La ministra è intervenuta commentando il dibattito e le polemiche sorte intorno all’ipotesi di divisori di plexiglass per il ritorno in classe a settembre. “”Ho visto immagini surreali – ha aggiunto la ministra – di ragazzi chiusi dentro a strutture simili a gabbie. Questa è disinformazione. Nessuno ha mai pensato a cose del genere”

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Assunzioni docenti, Azzolina firma il decreto per la “chiamata veloce”: ecco come funziona

next
Articolo Successivo

Roma, la chiesa della scuola trasformata in un’aula per assicurare le distanze tra i banchi. Il coordinatore: “Coperti tutti i simboli sacri”

next