Sono solo 177 i nuovi casi di coronavirus in Italia nelle ultime 24 ore: un numero così basso non si registrava dal 1 marzo. Un dato, quello fornito dalla Protezione civile, che porta a 234.013 il totale delle persone che si sono ammalate dall’inizio della pandemia. Il trend dei contagi è così in calo, allo 0,07%, visto che ieri si era registrato un aumento di 321. Sono invece 88 le vittime nelle ultime 24 ore, in aumento rispetto alle 71 di ieri, con il totale che sale a 33.689.

Continuano a crescere, anche se rimangono sotto i mille, i guariti registrati nell’ultima giornata: sono 957, per un totale di 161.895 dall’inizio della pandemia. Mercoledì l’aumento era stato di 846. Calano così anche le persone attualmente ricoverate: sono 338 i pazienti in terapia intensiva, 15 meno di ieri. I malati ricoverati con sintomi sono invece 5.503, con un calo di 239 in 24 ore, mentre quelli in isolamento domiciliare sono 32.588, 614 in meno rispetto a ieri.

In conseguenza di questi dati, continua a scendere il numero delle persone attualmente positive, ormai stabilmente sotto quota 40mila. Sono 38.429 i malati di coronavirus in Italia, 868 meno di ieri, quando il calo era stato di 596.

Intanto, con gli ultimi 49.953, sono stati superati i 4 milioni di tamponi effettuati per l’emergenza coronavirus. Il totale è di 4.049.544, mentre i casi testati sono 2.524.788.

Lombardia, 84nuovi casi ma pochi tamponi. 29 le vittime
Sono 84 i nuovi contagiati da Covid-19 in Lombardia a fronte di solo 3.410 tamponi eseguiti, in calo rispetto agli 11.355 del giorno prima. Il rapporto tra positivi e test effettuati sale così al 2,5%, contro il 2,1% di ieri, secondo i dati diffusi dalla Regione. Rimangono stabili invece i decessi registrati, con 29 persone che hanno perso la vita nelle ultime 24 ore, lo stesso numero di ieri. Il totale sale così a 16.201. Continuano a calare i ricoveri: 125 in terapia intensiva (-6 su ieri) e 2.954 in reparto (-41). I dimessi sono stati 55 e gli attualmente positivi sono 20.224, lo stesso numero di ieri.

Una delle notizie in evidenza è quella sull’unico nuovo caso positivo al Covid a Bergamo. A Milano, invece, i nuovi contagi sono 31, di cui 16 in città, a Brescia 20, a Como 4, 1 a Cremona, 5 a Lecco, 2 a Lodi, Mantova e Sondrio, 3 in Monza e Brianza, 6 a Pavia. La provincia con più contagiati è Milano con 23.207. Segue Brescia con 14.881 e poi Bergamo con 13.466.

Le altre Regioni: i contagi
Nel dettaglio, gli attualmente positivi sono 20.224 in Lombardia (+0), 4.556 in Piemonte (-130), 2.688 in Emilia-Romagna (-151), 1.319 in Veneto (-68), 883 in Toscana (-90), 394 in Liguria (-120), 2.754 nel Lazio (-64), 1.303 nelle Marche (-7), 830 in Campania (-39), 967 in Puglia (-69), 207 nella Provincia autonoma di Trento (-15), 879 in Sicilia (-1), 213 in Friuli Venezia Giulia (-20), 704 in Abruzzo (-32), 112 nella Provincia autonoma di Bolzano (-8), 31 in Umbria (0), 108 in Sardegna (-38), 10 in Valle d’Aosta (-3), 102 in Calabria (-8), 125 in Molise (-2), 20 in Basilicata (-3).

Le altre Regioni: le vittime
Quanto alle vittime, sono in Lombardia 16.201 (+29), Piemonte 3.910 (+12), Emilia-Romagna 4.154 (+6), Veneto 1.934 (+13), Toscana 1.059 (+4), Liguria 1.479 (+6), Lazio 750 (+7), Marche 988 (+1), Campania 420 (+5), Puglia 514 (+3), Provincia autonoma di Trento 464 (+1), Sicilia 276 (+1), Friuli Venezia Giulia 336 (+0), Abruzzo 415 (+1), Provincia autonoma di Bolzano 292 (+1), Umbria 76 (+0), Sardegna 131 (+0), Valle d’Aosta 143 (+0), Calabria 97 (+0), Molise 23 (+1), Basilicata 27 (+0).

Memoriale Coronavirus

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Coronavirus, rapporto Istat-Iss: “Ad aprile 16mila morti in più della media, ma sono 10mila in meno rispetto a marzo”

next
Articolo Successivo

Covid Hospital delle Marche chiude (ma non sarà smantellato): costato 12 milioni, solo 9 giorni di servizio e appena 3 pazienti ricoverati

next