Esistono le persone normali che lavorano, e poi chi vive in un altro pianeta”. Nicola Porro contro il governo Conte. Motivo del contendere sono gli incentivi a monopattini e biciclette che sono il quasi il triplo di quelli previsti per aiutare le aziende che devono mettersi a norma rispetto alle disposizioni antiCovid. “Esiste un mondo di persone normali che lavorano, che hanno idea di quello che succede nel mondo, e poi c’è una specie che io non chiamerei nemmeno establishment o casta, ma gente che vive in un altro pianeta”, ha spiegato in collegamento a Fuori dal Coro con il collega Mario Giordano. Porro quantifica gli incentivi per monopattini e biciclette (120 milioni) invitando Giordano in studio a mostrare l’oggetto del contendere. Tanto che il conduttore coglie la balla al balzo e comincia a girellare per lo studio spingendosi con il piedino a terra per azionare il monopattino. “Quando tu metti 120 milioni di incentivi per il monopattino e le biciclette e 50 milioni per i dispositivi di sicurezza che le aziende si comprano per i cavoli loro senza che nessuno gliene dia, già nei fatti siamo dei tossicodipendenti a fidarci di questi qua”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it:
portiamo avanti insieme le battaglie in cui crediamo!

Sostenere ilfattoquotidiano.it significa permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, accessibile a tutti.
Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte con idee, testimonianze e partecipazione.


Grazie Peter Gomez

Sostienici ora Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Sono le Venti (Nove), dall’intervista ad Antonio Decaro a tutti i complotti sull’origine del coronavirus: rivedi l’ultima puntata

next
Articolo Successivo

Vieni da Me, Ema Stokholma: “Mia madre mi picchiava, diceva che andavo con gli uomini. L’ho odiata, a volte volevo ucciderla”

next