Nonostante il divieto di ricordare in piazza, la polizia di stato, d’intesa con il ministero dell’Istruzione, ha voluto ricordare il 28esimo anniversario della strage di Capaci nella quale persero la vita il giudice Giovanni Falcone, sua moglie Francesca Morvillo, e gli agenti della scorta. Per l’occasione è stato affidato il compito a Roy Paci e al cantautore Giuseppe Anastasi di realizzare un brano, incentrato sui sentimenti di speranza, rinascita e condivisione. La canzone si intitola “Siamo Capaci” e chiama a raccolta molte voci siciliane insieme per la prima volta nel collettivo C.I.A.T.U. Collettivo Indipendente Artisti della Trinacria Uniti. Una Sicilia sempre più giusta, sempre più forte, sempre più consapevole, sempre più fiduciosa. È questo l’auspicio cantato a gran voce dagli artisti dell’isola. I proventi delle vendite del brano inedito saranno devoluti parte ad alcune scuole di quartieri difficili di Palermo e parte all’Associazione Libera, da destinare a progetti educativi per giovani siciliani.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Giovanni Falcone, Mattarella: “I due magistrati hanno spinto società a far luce sulle tenebre della mafia”. Il video-messaggio integrale

next
Articolo Successivo

Giovanni Falcone, il ricordo 28 anni dopo: “Era amareggiato ma fiducioso. Si recuperi una storia che è fatta più di conflitti che trionfi”

next