Continuano a scendere i nuovi contagi giornalieri. Sono 744 i nuovi casi registrati nelle ultime 24 ore che portano il totale a 219.814, secondo i dati forniti dalla Protezione civile. Un dato che permette al trend dei contagi a livello italiano di continuare a scendere: oggi si attesta allo 0,33%, contro lo 0,36% di ieri. Ma una delle novità più positive è il numero di ricoveri in terapia intensiva: sono 999, 28 in meno rispetto a ieri, quando il calo era stato di 7. Per la prima volta dal 10 marzo le terapie intensive scendono sotto le 1.000.

Cala così il numero delle persone attualmente positive (-836 in 24 ore) che nel complesso sono 82.488 (nella giornata di ieri la diminuzione era stata di 1.518). In leggero aumento il numero dei decessi con 179 vittime nell’ultima giornata, per un totale di 30.739 dall’inizio dell’emergenza.

Inoltre, ci sono 13.539 persone ricoverate con sintomi e 67.950 in isolamento senza sintomi o con sintomi lievi. I pazienti guariti in Italia sono in totale 106.587, con un incremento di 1.401 rispetto a ieri. Tra ieri e oggi sono stati effettuati oltre 40.740 tamponi.

Lombardia, superati i 15mila morti. In lieve aumento i contagi
Con i 68 decessi registrati oggi, la Lombardia supera la soglia dei 15mila morti dall’inizio dell’epidemia, arrivando a 15.054. In lieve aumento i nuovi positivi con +364 (ieri 282) per un totale di 81.871. I ricoverati in terapia intensiva sono 341, 7 in meno di ieri, quando invece erano aumentati di 18 pazienti, mentre i ricoverati in reparto sono 5.397, -31 (ieri erano 107 in meno). I tamponi eseguiti sono stati 7.508, ieri 7.369.

Sono stabili i dati sui nuovi contagi a Milano che in provincia fa registrare +114 (ieri +104) e in città +52 (ieri +54) su un numero di tamponi simile a quello del giorno precedente: 7.508 rispetto a 7.369, per un totale di 492.642. Restano su dati modesti, anche se un po’ in rialzo, i nuovi casi a Bergamo (+50) e a Brescia (+70). Tra le altre province alcuni dati sono molto buoni: due casi a Cremona, una delle città epicentro dell’epidemia, un solo caso a Sondrio e addirittura zero a Mantova che ieri aveva ne aveva solo uno.

Le altre Regioni: i malati
Nel dettaglio, gli attualmente positivi sono 30.411 in Lombardia (+221), 13.338 in Piemonte (-312), 7.040 Emilia-Romagna (-151), 5.460 in Veneto (-131), 4.073 in Toscana (-74), 2.844 in Liguria (-56), 4.294 nel Lazio (+8), 3.227 nelle Marche (-24), 1.909 in Campania (-6), 735 nella Provincia autonoma di Trento (-51), 2.544 in Puglia (-11), 2.062 in Sicilia (-7), 830 in Friuli Venezia Giulia (-21), 1.609 in Abruzzo (-62), 447 nella Provincia autonoma di Bolzano (-12), 108 in Umbria (-5), 511 in Sardegna (-4), 107 in Valle d’Aosta (-6), 568 in Calabria (-28), 142 in Basilicata (-1), 229 in Molise (+11).

Le altre Regioni: le vittime
Quanto alle vittime, in Lombardia sono 15.054 (+68), Piemonte 3.400 (+33), Emilia-Romagna 3.867 (+22), Veneto 1.666 (+9), Toscana 950 (+8), Liguria 1.293 (+12), Lazio 562 (+5), Marche 964 (+4), Campania 392 (+1), Provincia autonoma di Trento 443 (+2), Puglia 451 (+3), Sicilia 257 (+1), Friuli Venezia Giulia 312 (+2), Abruzzo 366 (+7), Provincia autonoma di Bolzano 290 (+0), Umbria 71 (+0), Sardegna 120 (+0), Valle d’Aosta 139 (+0), Calabria 93 (+2), Basilicata 27 (+0), Molise 22 (+0).

Memoriale Coronavirus

Oggi in Edicola - Ricevi ogni mattina alle 7.00 le notizie e gli approfondimenti del giorno. Solo per gli abbonati.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Silvia Romano, arrivata a casa a Milano: “Rispettate questo momento”. Il presidente della Cei: “Tutti la sentiamo nostra figlia”

next
Articolo Successivo

Silvia Romano, l’arrivo a Milano accolta dagli applausi del suo quartiere: “Rispettate questo momento”

next