I malati scendono sotto quota 90mila, grazie ad altre 3mila persone guarite. Ma anche oggi ci sono 1401 nuovi casi accertati di coronavirus in Italia, che portano il totale dei contagiati da inizio emergenza a oltre 215mila. I nuovi positivi registrati nelle ultime 24 ore confermano il lieve aumento del trend già registrato mercoledì: oggi il tasso di crescita è allo 0,65% (ieri 0,67%), contro lo 0,5% di martedì. Rilevante il fatto che praticamente la metà dei nuovi contagi, 689 su 1401, siano stati registrati nella sola Lombardia. I dati forniti dalla Protezione civile riportano anche di altre 274 vittime del Covid-19. Sono 29.958 i morti totali, mercoledì l’aumento era stato di 369.

Sono 89.624 i malati di coronavirus in Italia, in calo rispetto a ieri di 1.904. Nella giornata di ieri la diminuzione era stata molto più consistente, di 6.939 unità. Sono 96.276 invece i guariti, con un incremento di 3.031 rispetto a ieri. Mercoledì i pazienti dimessi e guariti erano oltre ottomila, ma anche per via di “un aggiornamento dei dati della Regione Lombardia riferiti anche ai giorni precedenti”.

Continua il calo dei ricoverati in terapia intensiva per coronavirus: sono 1.311 i pazienti ad oggi nei reparti, 22 in meno rispetto a ieri. In Lombardia sono 480, lo stesso numero di ieri. Le persone ricoverate con sintomi sono invece 15.174, con un decremento di 595 rispetto a ieri. I tamponi effettuati sono 2.381.288, con un incremento di 70.359 rispetto a ieri. Le persone sottoposte a tampone sono 1.563.557.

Lombardia – Sono 689 i nuovi casi registrati nella Regione più colpita, a cui vanno aggiunti altri 31 accertati ad aprile ma non rendicontanti. Il totale dei positivi in Lombardia sfonda così quota 80mila. Sono stati eseguiti 15.488 tamponi: ieri c’era stato un aumento di 634 nuovi casi con 14.546 tamponi effettuati. Il numero dei ricoverati cala ancora: ci sono 231 persone in meno, mentre resta stabile rispetto a mercoledì il numero di letti occupati in terapia intensiva (480). Ancora altri 134 morti che portano il numero complessivo delle vittime a 14745.

Le altre – Oltre alla Lombardia, rilevanti sono anche 196 nuovi casi registrati in Piemonte, dove ieri invece il contagio sembrava aver rallentato con 165 contagi accertati. Anche in Liguria (+94 casi) la curva di crescita è torna sopra l’1 per cento, precisamente all’1,1%. Trend particolarmente alto registrato anche in Puglia (+1,2) dove però i nuovi casi sono comunque 49. Le altre regioni dove in valore assoluto ci sono ancora incrementi rilevanti sono Emilia-Romagna (+108 casi) e Veneto (+74 casi): in entrambe però il tasso di crescita del contagio è allo 0,4%.

I dati Regione per Regione – Nel dettaglio – secondo i dati diffusi dalla Protezione Civile – gli attualmente positivi sono 32.015 in Lombardia (+262), 14.469 in Piemonte (-389), 8.011 in Emilia-Romagna (-380), 6.534 in Veneto (-255), 4.716 in Toscana (-372), 3.248 in Liguria (-58), 4.348 nel Lazio (-85), 3.247 nelle Marche (+11), 2.139 in Campania (-201), 910 nella Provincia autonoma di Trento (-72), 2.800 in Puglia (-103), 2.127 in Sicilia (-74), 927 in Friuli Venezia Giulia (-35), 1.770 in Abruzzo (-21), 551 nella Provincia autonoma di Bolzano (-28), 141 in Umbria (-30), 583 in Sardegna (-40), 130 in Valle d’Aosta (+3), 633 in Calabria (-11), 155 in Basilicata (-17), 170 in Molise (-9).

Quanto alle vittime, sono in Lombardia 14.745 (+134), Piemonte 3.282 (+35), Emilia Romagna 3.766 (+29), Veneto 1.589 (+21), Toscana 915 (+16), Liguria 1.254 (+11), Lazio 543 (+5), Marche 948 (+5), Campania 379 (+3), Provincia autonoma di Trento 438 (+1), Puglia 441 (+3), Sicilia 251 (+1), Friuli Venezia Giulia 308 (+2), Abruzzo 348 (+7), Provincia autonoma di Bolzano 286 (+0), Umbria 70 (+0), Sardegna 119 (+0), Valle d’Aosta 139 (+0), Calabria 89 (+0), Basilicata 26 (+1), Molise 22 (+0).

Memoriale Coronavirus

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Pozzuoli, azienda agricola sequestrata: gettava liquami di bufale direttamente in mare. Le immagini della scoperta dei carabinieri

next
Articolo Successivo

Napoli, infermiera violentata alla fermata dell’autobus: fermato l’aggressore

next