È diventato una celebrità in rete per il suo video-messaggio infarcito di svarioni assortiti (“coronarovirus”, “facc news”, “sieropositivi”): Antonio Diplomatico, medico e sindaco di Boscoreale, contattato da “La Zanzara” (Radio24), è amareggiato ed esprime pubblicamente le scuse alla propria famiglia per la figura imbarazzante.

L’intervista telefonica al primo cittadino del Comune campano esordisce con un dialogo spassoso tra i due conduttori della trasmissione, Giuseppe Cruciani e David Parenzo, e un messo comunale, addetto a ricevere le chiamate presso l’ufficio del Sindaco.
“Dovete aspettare – risponde l’addetto – vi passo il vicesindaco”.
“No, vogliamo parlare col sindaco – ribatte Parenzo – Noi parliamo solo coi ‘numeri uno'”.
Il ‘numero uno’ è solo Maradona – replica il messo – I ‘numeri due’ qua non ce ne sono”.

Alla fine, il sindaco Diplomatico arriva e accoglie pazientemente gli sfottò dei due giornalisti: “Lo so, ho fatto ridere tutta Italia. Di questo mi dispiace e non ne sono affatto orgoglioso”.
“Ha avuto una botta di notorietà”, commenta Cruciani.
“Io sono molto riservato – risponde Diplomatico – Quindi, non ho alcuna intenzione di essere una botta di notorietà. Non ne ho bisogno. Come mi è uscita la parola ‘coronarovirus’? Come lo vogliamo chiamare? È stato un lapsus. Io sto da 8 giorni qui dentro, mattina e sera. Stiamo con pochissimo personale. Non ho uno staff, non ho auto di servizio, siamo un Comune in gravissimo dissesto. Quindi, stiamo facendo tutto in perfetta solitudine. Praticamente io sto qua sopra 24 ore su 24 e 12 di queste le impiego a guardare tutti i decreti che stanno arrivando. Sulla mia capacità lavorativa vi dico di non avere dubbi“.

Il sindaco di Boscoreale attribuisce i suoi strafalcioni alla stanchezza e altre ragioni: “Abbiamo fatto questa registrazione video coi pochi mezzi che ha il Comune. E, tra una cosa e l’altra, è stata inserita nel web senza neanche vederla, senza autorizzazione e senza niente. Sieropositivi? Sì, ho sbagliato, ma qual è il problema? Il messaggio ai cittadini doveva essere quello di starsene a casa. Punto. Perché ho detto ‘facc news’? Perché noi stiamo pubblicando in continuazione ed era arrivato eventualmente…”.
I toni si accendono quando Cruciani legge il cv del medico, che vanta di avere buone capacità comunicative. Il sindaco ribatte: “Io non la devo convincere di niente. Io posso chiedere scusa ai miei familiari per averli messi in questa situazione imbarazzante grazie a qualche sciacallo politico. Ma questo è un problema mio”.
Nel finale, Diplomatico invita i giornalisti de “La Zanzara” al municipio di Boscoreale: “Vi faccio vedere tutto quello che abbiamo fatto. Sto pazientando molto ad ascoltare i vostri sfottò, ma io posso sbagliare perché sono un umano”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Coronavirus, i decreti di quest’urgenza andrebbero scritti senza ambiguità

next
Articolo Successivo

Coronavirus, Decaro rimprovera i cittadini al parco: “Forse non ci siamo capiti, questa è un’emergenza. Giardini di Bari da oggi chiusi”

next