A La Vita in Diretta il mancato feeling tra Francesca Fialdini e Tiberio Timperi aveva più volte fatto notizia con tanto di battutine in diretta tv. Quest’anno con la conduzione di Alberto Matano e Lorella Cuccarini il clima sembrava più sereno ma dietro le quinte i toni sarebbero differenti. Secondo il sito Affari Italiani motivo di tensione tra i volti del pomeriggio di Rai1 sarebbe stato proprio il Coronavirus: “I telespettatori più attenti avranno notato che oggi (ieri, ndr), a differenza del solito, il lancio del telegiornale è stato dato dal solo Alberto Matano, con una strana assenza di Lorella Cuccarini. Lorella sarebbe rimasta offesa perché, a quanto ci rivelano perfide gole profonde interne al programma, il direttore di Rai1 Stefano Coletta avrebbe dato disposizioni secondo le quali, del Coronavirus, dalle prossime puntate possa parlare solo l’ex mezzobusto del Tg1, impedendo ogni approccio della Cuccarini all’argomento”, scrive la testata in questione.

Una decisione che avrebbe colpito la più amata dagli italiani, così è soprannominata la showgirl, che avrebbe deciso dunque di non presenziare durante il lancio della trasmissione. La Cuccarini non è una giornalista ma più volte in questi mesi ha trattato argomenti delicati, Matano invece è reduce da una lunga esperienza al Tg1. Nonostante i sorrisi smaglianti e complimenti reciproci il rapporto tra i due, secondo Affari Italiani, non sarebbe così idilliaco. Cosa succederà nella prossima stagione?

Per il sito Dagospia a rischiare sarebbe proprio la Cuccarini, a cui verrebbe riconosciuta la sua professionalità ma anche una distanza dal mondo dell’infotainment con una capacità più spiccata nel varietà. Su di lei, aggiungono i maligni, peserebbero anche le posizioni espresse lo scorso anno a favore dei sovranisti. Per lo stesso sito a rischiare non sarebbe Matano che resterebbe al suo posto per il secondo anno consecutivo. Da solo o con una nuova partner? Troppo presto per dirlo, presto anche per escludere una riconferma in extremis per la Cuccarini.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Sardine ad Amici 19, Maria De Filippi replica a Nicola Porro: “Non è un programma per narcisetti, si informi”, lui chiede scusa: “Non condivido ciò che ha scritto il mio collaboratore”

next
Articolo Successivo

Pechino Express, le pagelle della quarta puntata: i due “teneri” Gladiatori sono diventati delle iene, la ferocia delle Top

next