Pete Buttigieg ha abbandonato la corsa alla candidatura per le presidenziali negli Stati Uniti. La decisione dopo la sconfitta alle primarie nella Carolina del Sud. Buttigieg aveva in programma di volare da Selma in Alabama a Dallas in Texas, quando ha annunciato di voler far ritorno nella sua città South Bend, per fare un annuncio sul futuro della sua campagna. “La verità è che la strada si è chiusa per la nostra candidatura”, ha detto ai sostenitori. “Dobbiamo riconoscere che a questo punto della gara, il modo migliore per mantenere fede a quegli obiettivi e ideali è quello di fare un passo indietro e aiutare a riunire il nostro partito e il nostro paese”.

“Pete Buttigieg ha lanciato una forte campagna che ha ispirato le persone e fatto la storia”, commenta Mike Blooomberg, avversario alle primarie. “La sua dedizione al servizio della nostra nazione, come sindaco e veterano, rifletteva l’amore per il paese che ammiro profondamente. Il nostro partito è più forte e la nostra nazione è migliore grazie alla sua corsa”.

“Pete Buttigieg è fuori”, ha twittato Donald Trump. “Tutti i suoi voti del Super Tuesday andranno al sonnolento Joe Biden. Grande tempismo. Questo è il vero momento in cui i dem iniziano a mettere Bernie fuori gioco. Nessuna nomination, di nuovo!”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili

TRUMP POWER

di Furio Colombo 12€ Acquista
Articolo Precedente

Coronavirus, altri 2 morti in Francia e aumentano contagi: Macron annulla appuntamenti. In Usa 5 decessi. Contagi dal Portogallo alla Russia

next