Napoletano coronavirus“. È il coro che dalla curva Nord del Brescia è stato rivolto dai tifosi della squadra di casa nei confronti dei partenopei. I video circolati in Rete hanno suscitato molte polemiche e gli ultras sono stati fortemente criticati. Il giorno successivo, è arrivato un comunicato di scuse dalla curva Nord. Non, però, nei confronti dei napoletani, ma all’indirizzo di pazienti e famiglie che in questi giorni sono interessati dalla nuova malattia: “Voleva essere uno sfottò goliardico come ci sono da 50 anni, senza che abbiano mai fatto male a nessuno – scrivono – Ci rendiamo conto però di avere sbagliato dato che il nostro Paese sta affrontando il possibile sviluppo di questo male e chiediamo scusa alle famiglie italiane coinvolte”.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Tyson Fury è tornato: manda ko l’imbattuto Wilder e si laurea re dei massimi Wbc. Joshua è avvisato: ora la riunificazione delle cinture

next