“La vera modernità sarà quando noi donne non saremo costrette a fare monologhi per dire ‘guardate che ci siamo anche noi’“. A lanciare la stoccata è Catena Fiorello, la sorella dello showman siciliano, che in un’intervista al Corriere della Sera ha commentato il Festival di Sanremo appena concluso esprimendo il suo punto di vista critico sul ruolo che hanno avuto le donne ospiti della kermesse. “Se Rula deve raccontare quella bella storia drammatica per attirare l’attenzione, tutta questa parità non c’è. E se Diletta dice che la bellezza è un dono, non aggiunge qualcosa alla buona causa delle donne”, ha detto Catena Fiorello spiegando di non aver apprezzato particolarmente i monologhi di Rula Jebreal e Diletta Leotta.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Successivo

L’Amica Geniale, Gaia Girace: “Lascio Lila e mi dispiace. Spero che chi prenderà il mio posto la ami quanto la amo io”

next