Pasqua con i tuoi, Natale con chi vuoi. L’assenza di Kate Middleton ad un evento natalizio con tutta la famiglia reale, compreso il marito William e il figlio George, scatena il gossip più sfrenato. Già perché non è bastato il momento immortalato dalla Bbc nel programma A Barry Royal Christmas che ha fatto il giro di tutto il mondo, con il gesto di stizza di Kate a scansare la carezza sulla spalla che le voleva dare William. Nella foto apparsa sul profilo Instagram dello staff reale ecco la Royal Family ritratta durante la preparazione di un dolce natalizio. Tavola piena di leccornie, ciotole e cucchiai in azione, William a mescolare ingredienti, il Principe Carlo e la regina a dettare regole, e perfino il piccolo George a darsi da fare.

Tanta allegria ma una grande assente: mamma Kate. Inutile dire che tra la duchessa che scosta la spalla al tocco del marito, i pettegolezzi dell’amico (?) fraterno della coppia che parla di crisi coniugale, e infine questa piccola ma enorme assenza, oltretutto dopo che Kate ha raccontato ai quattro venti la sua passione per la cucina assieme al figlio George, gli esperti degli eventi dei reali di Inghilterra non possono che accendere la spia degli allarmi più seri. La coppia è davvero in crisi? Kate e William peggio di Meghan e Harry? Lo sapremo solo alla prossima puntata delle vicende della Royal Family.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Alessia Marcuzzi: “Confesso che ho peccato. Più volte sono caduta in tentazione. Ma quando ho tradito poi…”

next
Articolo Successivo

Zehra Dogan, la rivelazione dell’artista curda a Fazio: “Per le mie opere usavo la rucola, il mio sangue mestruale e i miei capelli”

next