Se l’amore non è eterno, nel caso di Charlotte e John poco ci manca: 106 anni lui, 105 lei, sono entrati nel Guinness dei primati come i coniugi ancora in vita rimasti sposati più a lungo. Il 22 dicembre il signore e la signora Henderson festeggeranno a Austin 80 anni di matrimonio, le “nozze di quercia”.

La scintilla è scoccata nel 1934, durante una lezione di zoologia all’università del Texas: i posti in classe erano assegnati in base all’ordine alfabetico e John Henderson, giocatore di football, era capitato proprio dietro a Charlotte Curtis, appena arrivata dall’Iowa. Dopo cinque anni insieme. Charlotte ha detto “sì” a John il 22 dicembre 1939. La cerimonia è stata molto intima, con due soli ospiti, prima di partire in luna di miele in un hotel di San Antonio. La coppia non ha avuto figli: “C’è chi dice che è per questo motivo che siamo diventati vecchi assieme”, scherzano.

Da quando John è andato in pensione hanno passato il tempo viaggiando, soprattutto in crociera: oggi vivono in una casa di riposo di Austin, e, a parte qualche acciacco, godono di ottima salute. Il loro matrimonio, seppur lunghissimo, non è tuttavia il più longevo al mondo: il primato appartiene ancora a Zelmyra e Herbert Fisher, che si sposarono nemmeno ventenni e rimasero insieme per 86 anni e 290 giorni prima della morte di Herbert nel 2011. Il loro record riguarda l’età aggregata, 211 anni in due: gli Henderson sono la coppia vivente più anziana del mondo, 85 anni insieme di cui 80 con la fede al dito.

Sostieni ilfattoquotidiano.it:
portiamo avanti insieme le battaglie in cui crediamo!

Sostenere ilfattoquotidiano.it significa permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti.

Ma anche essere parte attiva di una comunità con idee, testimonianze e partecipazione. Sostienici ora.


Grazie Peter Gomez

Sostienici ora Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Madonna paparazzata a Miami con la sua nuova fiamma: è un ballerino di 25 anni

next
Articolo Successivo

PewDiePie, l’annuncio della star di YouTube: “Mi prendo una pausa, sono molto stanco”

next