“Elisa mi vuoi sposare?”. Così, il 28 novembre, il deputato leghista Flavio Di Muro aveva concluso il suo intervento alla Camera, interrompendo la discussione sul decreto legge sul terremoto per spostare l’attenzione su ben altri temi. Accolta dagli applausi dei colleghi di partito, la sua uscita aveva fatto storcere il naso al presidente Roberto Fico, che aveva fatto notare al parlamentare come l’aula non fosse la sede più adatta alle sue dichiarazioni d’amore. A meno di una settimana di distanza, il Corriere della sera rivela che si è trattato di pura finzione, poiché le nozze tra Di Muro e la sua fidanzata Elisa erano fissate da tempo, ben prima della fatidica seduta a Montecitorio. A Ventimiglia, scrive il quotidiano di via Solferino, “lo sanno tutti”. Tanto che non solo sono già stati prenotati ristorante e chiesa, ma i due futuri sposi hanno anche già frequentato il corso prematrimoniale

Sostieni ilfattoquotidiano.it:
portiamo avanti insieme le battaglie in cui crediamo!

Sostenere ilfattoquotidiano.it significa permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti.

Ma anche essere parte attiva di una comunità con idee, testimonianze e partecipazione. Sostienici ora.


Grazie Peter Gomez

Sostienici ora Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Fondo salva-Stati, Di Maio: “Il M5s deciderà se e come passerà, siamo noi l’ago della bilancia”. Il Pd: “Si ricordi che non governa da solo”

next
Articolo Successivo

Fondo salva-Stati, le bugie delle opposizioni sul Mes sono la politica di cui non abbiamo bisogno

next