“Mi sento frastornato dall’eccessiva libertà”. Sono state le parole pronunciate da Marcello Dell’Utri nel suo primo giorno da uomo libero, dopo la fine degli arresti domiciliari, all’uscita dall’ufficio del suo avvocato Francesco Centonze, a Milano. L’ex braccio destro di Silvio Berlusconi ha risposto con un “no comment” alle domande sul processo sulla trattativa tra pezzi dello Stato e mafianel quale, in primo grado, ha subito una condanna a 12 anni di reclusione. “Possiamo dire che la mafia fa schifo?” gli hanno chiesto i giornalisti. “Questo lo dico io, non lei”. “E allora lo dica, lo dica”, lo hanno incalzato. “Fa schifo” ha replicato Dell’Utri. “Sì, ma cosa fa schifo?”. Il fondatore di Forza Italia, seduto in auto, ha chiuso la portiera. “Amuninni, picciotti”.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Omicidio Luca Sacchi, Del Grosso: “Era la prima volta che prendevo un’arma in mano”. Difesa Princi: “Addolorato per morte amico”

prev
Articolo Successivo

Reggio Calabria, picchiarono a morte un’anziana di 88 anni durante una rapina in casa: condannati tre ladri

next