È arrivata solo in tarda mattinata di ieri l’autorizzazione che ha permesso a oltre cento “Sardine in Belgio” di scendere in piazza ad Anversa per manifestare contro Matteo Salvini. Dopo il dibattito in Senato sul Mes, il leader della Lega è infatti partito per la Fiandre dove era atteso dagli alleati europei del Vlaams Belang, formazione separatista fiamminga di estrema destra. Nonostante l’autorizzazione last minute, gli attivisti anti-Lega e antifascisti sono riusciti a mettere in piedi un sit-in di un’ora, per ribadire i concetti chiave del movimento che ha già coinvolto migliaia di giovani in tutta Italia. “Solidarietà, accoglienza, rispetto, diritti, inclusione e antifascismo, o in una parola: Sardina”, hanno sottolineato gli organizzatori, che hanno poi ricordato alla piazza l’appuntamento di sabato 14 dicembre, quando verranno organizzati eventi in tutta Europa in concomitanza con la manifestazione nazionale che si terrà a Roma

Sostieni ilfattoquotidiano.it ABBIAMO DAVVERO BISOGNO
DEL TUO AIUTO.

Per noi gli unici padroni sono i lettori.
Ma chi ci segue deve contribuire perché noi, come tutti, non lavoriamo gratis. Diventa anche tu Sostenitore. CLICCA QUI
Grazie Peter Gomez

Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Governo, Salvini ad Anversa ospite dell’estrema destra: “In Italia abbiamo presidente del Consiglio servo dei poteri forti dell’Europa”

next
Articolo Successivo

Fondazione Open, ormai la questione morale non esiste più

next