“C’è un lavoro tecnico che si sta facendo, che cercheremo anche di accelerare. Poi c’è un fronte invece che riguarda la magistratura, delle indagini, delle responsabilità. Sono emerse nelle ultime ore delle cose che sono per me evidentemente inaccettabili perché il tema della sicurezza per noi è prioritario”. Così la ministra dei Trasporti e delle Infrastrutture, Paola De Micheli, al Forum Ansa, in riferimento alle concessioni di Autostrade per l’Italia e alle notizie sul fatto che Aspi e Atlantia fossero a conoscenza di un “rischio crollo” del ponte Morandi già dal 2014.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Silvio Berlusconi, caduta durante i selfie al congresso del Ppe a Zagabria: ricoverato in clinica a Milano. “Solo una contusione”

next
Articolo Successivo

Le Sardine? L’ennesimo ritorno del carnevale continuo. E ora datemi del gufo

next