Violenti scontri tra polizia e manifestanti sono scoppiati a La Paz in Bolivia, giovedì sera, dopo che il presidente Evo Morales si è autoproclamato vincitore delle elezioni presidenziali, dopo il primo turno. La polizia ha sparato sui manifestanti e usato cannoni ad acqua per disperdere i cittadini scesi in strada per protestare contro i presunti brogli denunciati dall’altro candidato Carlos Mesa

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Cile, è come ai tempi del golpe di Pinochet? Non scherziamo

next
Articolo Successivo

Elezioni Spagna, questione catalana penalizza il premier Sanchez: troppo ambiguo. Vox cresce e punta a diventare terzo partito

next