Abbattuto il muro delle due ore in una maratona. A compiere l’impresa è stato l’atleta keniota, Eliud Kipchoge, in una gara non ufficiale a Vienna: il maratoneta di 34 anni, già campione olimpico, ha corso in 1 ora, 59 minuti e 40 secondi, battendo di due minuti il suo record mondiale di 2 ore, 1 minuto e 39 secondo realizzato a Berlino il 16 settembre 2018. Lo scorso 28 aprile, invece, a Londra ha fatto registrare il secondo miglior crono di sempre in maratona, correndo 2 ore, 2 minuti e 37 second. Tra gli altri suoi successi: la medaglia d’oro ai mondiale dei 5000 metri piani a Saint-Denis nel 2003 e alle Olimpiadi di Rio de Janeiro nel 2016.

L’impresa era già stata annunciata il giorno prima del via a Vienna. “Non sono mai stato meglio – ha detto alla Gazzetta dello Sport – sono pronto e non vedo l’ora di correre. Il percorso, completamente piatto, è perfetto. Scelto dopo lunga ricerca. A Berlino si era trattato di firmare un record del mondo. A Vienna si tratterà di fare la storia“.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Italia-Grecia, cambia il colore della maglia della Nazionale. Aridatece gli Azzurri!

next
Articolo Successivo

Maratona, Eliud Kipchoge atterra sotto le due ore. Una corsa che è appena iniziata

next