A Trieste, davanti alla questura, è stato organizzato un momento di commemorazione per i due agenti morti ieri da parte di tutte le forze dell’ordine. Le sirene di carabinieri, guardia di finanza, polizia, hanno risuonato durante il minuto di silenzio in memoria delle due vittime. Segue un lungo applauso e viene deposta una corona di fiori. Ad attendere i rappresentanti delle forze dell’ordine c’era il questore di Trieste, Giuseppe Petronzi che si è commosso.

Oggi in Edicola - Ricevi ogni mattina alle 7.00 le notizie e gli approfondimenti del giorno. Solo per gli abbonati.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Trieste, il poliziotto racconta in diretta la morte degli agenti Rotta e Demenego: “Hanno smesso di fare il massaggio cardiaco”

next
Articolo Successivo

Rissa in tribuna tra genitori, partita sospesa e i bambini fuori dal campo in lacrime

next