Il corpo senza vita di un neonato è stato ritrovato nascosto in una valigia in una casa di Vallo della Lucania, in provincia di Salerno. La scoperta è stata fatta dai carabinieri dopo che una donna straniera di 30 anni si era presentata presso l’ospedale “San Luca” della cittadina salernitana con una forte emorragia in corso, facendo insospettire il personale medico che ha subito lanciato l’allarme. Così, i militari hanno fatto un’ispezione nella sua abitazione e, in un armadio, hanno trovato la valigia con nascosto il cadavere del bambino.

Nelle prossime ore si svolgerà l’autopsia sul corpo del neonato per capire se il piccolo sia nato già morto o se sia deceduto in seguito. Secondo una prima ricostruzione la donna ha partorito in casa poche ore prima del ritrovamento del cadavere dai carabinieri nella sua abitazione e poi ha chiesto aiuto al 118: la sua posizione è al vaglio degli inquirenti.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Roma Metropolitane chiude: via alla procedura di liquidazione. Il Campidoglio: “La metro C non è a rischio”

next
Articolo Successivo

Salerno, mette due bombe sotto casa di un imprenditore: arrestato. La sequenza dell’attentato nel video

next