Audiofili esultate, perché Amazon ha inaugurato un nuovo servizio musicale dedicato a chi ha l’orecchio sopraffino e non vuole rovinarlo ascoltando musica di bassa qualità. Si chiama Amazon Music HD, per ora riguarda solo gli Stati Uniti e ha un costo di 14,99 dollari al mese per i nuovi abbonati, che scendono a 12,99 dollari per chi è già cliente di Amazon Prime. Prima di sottoscrivere l’abbonamento, gli interessati possono aderire ad un periodo di prova di 90 giorni.

Il nuovo servizio non è da confondere con Amazon Music, disponibile da tempo anche in Italia. L’abbonamento “Unlimited” costa 9,99 euro al mese e non offre la stessa qualità musicale del nuovo servizio HD. Comunque, chi è già iscritto ad Amazon Music e dovesse decidere di passare a Music HD, dovrà sottoscrivere l’opzione da 5 dollari in più al mese.

Quello che bisogna chiedersi è se il salto della qualità musicale valga 5 dollari al mese. Amazon Music HD offre 50 milioni di tracce audio in formato HD (lossless 16-bit – 44.1kHz, a 850 kbps), che è sullo stesso livello dell’esperienza d’ascolto di un CD. C’è poi un imprecisato numero di brani (“milioni”) in formato Ultra HD (lossless 24-bit, fino a 192kHz, a 3730 kbps), che attualmente è la massima qualità ottenibile in streaming. Il tutto da paragonare alla qualità garantita con Amazon Music, che a livello MP3 a 256 kbps.

Con questa mossa il colosso dell’eCommerce sembra lanciare il guanto di sfida a Tidal, la piattaforma di streaming musicale più rinomata nell’alta risoluzione musicale.

Prima di fare i salti di gioia però bisogna fare i conti con la velocità della rete a cui si è connessi: per fruire del servizio in maniera adeguata è necessaria una connessione stabile da 1,5 a 2 Mbps per lo streaming HD e da 5 a 10 Mbps per quello Ultra HD. Inoltre, se s’intende ascoltare la musica in movimento o si ha a disposizione un ammontare limitato di traffico dati, bisogna fare bene i conti: il consumo al minuto è di 5,5 MB per i brani in HD e si 12 MB per quelli Ultra HD. Conviene sfruttare la funzione di download per scaricare a casa la musica che s’intende ascoltare con lo smartphone durante gli spostamenti. In questo caso lo spazio occupato è di 51 MB per l’HD e 153 MB per l’Ultra HD.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Chiamate telefoniche con Google Home senza smartphone

next
Articolo Successivo

Facebook: sarà un Consiglio di Sorveglianza indipendente a vagliare i ricorsi di chi è stato espulso

next