Mercedes-Benz GLE Coupé, atto secondo: la nuova generazione del suv-coupé della Stella è pronta all’esordio pubblico, in programma per il Salone di Francoforte (10 al 22 settembre), e per battagliare con la concorrenza di Audi Q8, BMW X6 e Porsche Cayenne Coupé. In palio c’è la leadership nel segmento delle sport utility da quasi cinque metri di lunghezza col tetto sfuggente e il montante posteriore inclinato, ultima e crescente infatuazione del mercato.

La nuova GLE Coupé è più lunga di 4 cm (il passo, la distanza fra le ruote, lievita di 2 cm), per 494 totali, e presenta un design caratterizzato da superfici pulite e gruppi ottici di forma spigolosa, coerentemente con gli ultimi stilemi del marchio. I passaruota squadrati ospitano ruote con diametro fino a 22”. Generoso il bagagliaio, che vanta una volumetria minima di 655 litri: abbattendo lo schienale del divanetto posteriore, inoltre, il pavimento di carico consente di ospitare oggetti lunghi oltre due metri.

All’interno l’impostazione è quella vista sull’ultima generazione della GLE, da cui la Coupé eredita la piattaforma costruttiva: in plancia sono presenti due schermi affiancati, ciascuno con diagonale di 12,3”. Quello dinanzi al guidatore fa da strumentazione, mentre il display al centro è dedicato al sistema multimediale MBUX con comandi vocali, collegato in tempo reale alle info su meteo e viabilità. Non manca la navigazione con realtà aumentata e l’head-up display a colori, che proietta sul parabrezza le principali informazioni di guida.

Fra i dispositivi dedicati alla sicurezza di marcia ci sono il cruise control adattivo – capace di affrontare gli incolonnamenti al posto del guidatore per poi riprendere la velocità di crociera – e la frenata automatica di emergenza con riconoscimento dei pedoni. Due i motori disponibili al lancio, entrambe 6 cilindri turbodiesel di 3 litri, con potenze rispettivamente di 272 e 330 Cv. Subito dopo sarà il turno del turbobenzina elettrificato di 3 litri e sei cilindri in linea: la potenza in questo caso tocca quota 435 Cv, di cui 22 provenienti dall’unità elettrica di supporto.

Tutti i propulsori sono abbinati al cambio automatico a 9 marce e alla trasmissione a quattro ruote motrici. A richiesta le sospensioni pneumatiche o idropneumatiche: oltre a garantire un comfort di marcia molto elevato, sono in grado di limitare i movimenti del corpo vettura in curva. I prezzi della nuova GLE Coupé sono ancora da definire – la versione attualmente a listino parte da poco meno di 73 mila euro – mentre l’esordio nelle concessionarie italiane è programmato per la primavera del prossimo anno.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Bugatti Centodieci, a Pebble Beach l’hypercar che strizza l’occhio al passato

next
Articolo Successivo

Opel Corsa, svelata la nuova generazione. Sarà sportiva e anche elettrica – FOTO

next