Mercedes-Benz GLE Coupé, atto secondo: la nuova generazione del suv-coupé della Stella è pronta all’esordio pubblico, in programma per il Salone di Francoforte (10 al 22 settembre), e per battagliare con la concorrenza di Audi Q8, BMW X6 e Porsche Cayenne Coupé. In palio c’è la leadership nel segmento delle sport utility da quasi cinque metri di lunghezza col tetto sfuggente e il montante posteriore inclinato, ultima e crescente infatuazione del mercato.

La nuova GLE Coupé è più lunga di 4 cm (il passo, la distanza fra le ruote, lievita di 2 cm), per 494 totali, e presenta un design caratterizzato da superfici pulite e gruppi ottici di forma spigolosa, coerentemente con gli ultimi stilemi del marchio. I passaruota squadrati ospitano ruote con diametro fino a 22”. Generoso il bagagliaio, che vanta una volumetria minima di 655 litri: abbattendo lo schienale del divanetto posteriore, inoltre, il pavimento di carico consente di ospitare oggetti lunghi oltre due metri.

All’interno l’impostazione è quella vista sull’ultima generazione della GLE, da cui la Coupé eredita la piattaforma costruttiva: in plancia sono presenti due schermi affiancati, ciascuno con diagonale di 12,3”. Quello dinanzi al guidatore fa da strumentazione, mentre il display al centro è dedicato al sistema multimediale MBUX con comandi vocali, collegato in tempo reale alle info su meteo e viabilità. Non manca la navigazione con realtà aumentata e l’head-up display a colori, che proietta sul parabrezza le principali informazioni di guida.

Fra i dispositivi dedicati alla sicurezza di marcia ci sono il cruise control adattivo – capace di affrontare gli incolonnamenti al posto del guidatore per poi riprendere la velocità di crociera – e la frenata automatica di emergenza con riconoscimento dei pedoni. Due i motori disponibili al lancio, entrambe 6 cilindri turbodiesel di 3 litri, con potenze rispettivamente di 272 e 330 Cv. Subito dopo sarà il turno del turbobenzina elettrificato di 3 litri e sei cilindri in linea: la potenza in questo caso tocca quota 435 Cv, di cui 22 provenienti dall’unità elettrica di supporto.

Tutti i propulsori sono abbinati al cambio automatico a 9 marce e alla trasmissione a quattro ruote motrici. A richiesta le sospensioni pneumatiche o idropneumatiche: oltre a garantire un comfort di marcia molto elevato, sono in grado di limitare i movimenti del corpo vettura in curva. I prezzi della nuova GLE Coupé sono ancora da definire – la versione attualmente a listino parte da poco meno di 73 mila euro – mentre l’esordio nelle concessionarie italiane è programmato per la primavera del prossimo anno.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Bugatti Centodieci, a Pebble Beach l’hypercar che strizza l’occhio al passato

prev
Articolo Successivo

Opel Corsa, svelata la nuova generazione. Sarà sportiva e anche elettrica – FOTO

next