“Faccio quello che dice il presidente della Repubblica. Finché posso rimango a lavorare” al Viminale. Il governo gialloverde è finito e il premier Giuseppe Conte si è dimesso, ma alla fine della giornata Matteo Salvini insiste e scrive sui social network che finché sarà possibile resterà sulla poltrona senza dimettersi. La reazione in rete è immediata e a fianco dei suoi sostenitori, parte l’hashtag #Salviniacasa che in poco tempo diventa trending topic: “Avrai un voto in meno”, scrivono in diversi sotto al video del suo intervento in Senato, pubblicato su Facebook con la scritta “Mai col Pd! Prima gli italiani”. E sul suo profilo Facebook, a fianco delle diverse frasi di supporto incondizionato al ‘Capitano’, in diversi commentano la decisione di ritirare la mozione di sfiducia subito dopo l’annuncio delle dimissioni Conte, giudicando la mossa incoerente e provocatoria: “Ma come? Rifaresti tutto quello che hai fatto e poi ritiri la mozione di sfiducia subito dopo che hai detto che rifaresti tutto quello che hai fatto? Ma stai in Parlamento o al reparto ortofrutticolo?”, si legge in un commento, accompagnato da altri dello stesso tenore.

Su Twitter per il vicepremier leghista la situazione non è migliore: #Salviniacasa è il primo hashtag di tendenza in Italia con più di quattromila tweet in poche ore. “Ti sei autodegradato da solo”, scrive un utente del social. “Io me lo terrei Conte presidente, dopo questo discorso credo di rispettarlo di più!”, si legge in un commento sul discorso di Salvini. E ancora: “Dopo averla ascoltata in Aula, ho prenotato al Papeete per sabato. Se torna, mi trova al banco ad ordinare ‘Quello che ha bevuto Salvini’. Se mi fa lo stesso effetto sono dieci euro spesi bene”. Sempre sullo stabilimento di Milano Marittima dove Salvini ha passato le vacanze scrivono: “#SalviniACasa ma anche al Papeete. Qualsiasi posto va bene purché lontano dalla politica“. C’è poi chi ironizza sul simbolo leghista, la ruspa: “Ora per sfrattarlo dal Viminale, io, per sfregio, gli manderei una bella ruspa”. Qualcuno commenta invece il braccialetto indossato dal ministro dell’Interno in Senato, con la scritta “Salvini Premier“: “Messaggi subliminali e braccialetti parlanti”, c’è scritto in un tweet con la foto del capo della Lega che guarda Giuseppe Conte.

Tra i tweet contro Matteo Salvini, spicca l’immagine del senatore ex M5s Gregorio De Falco, che durante il discorso del vicepremier Matteo Salvini, gli fa cenno con la mano di andare a casa e gli dice: “Buffone, vai a casa”. Sono molti, tra cui anche il dem Matteo Richetti, ad accostare l’immagine alla celebre frase usata dall’ufficiale nei confronti del capitano della Costa Concordia, Francesco Schettino, “Torni a bordo, c…”, in questo caso trasformata in “Scenda da bordo, c…”. Tra i tanti tweet, in uno si vede un’immagine dell’ex calciatore della Roma Francesco Totti che con la mano fa il gesto del silenzio e la frase “De Falco è giallorosso“, facendo riferimento a un eventuale governo Pd-M5s, in contrasto con quello gialloverde con la Lega.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Crisi di governo, l’Italia sulla stampa internazionale. Times: “Caos politico”. Cnn: “Premier contro il partner irresponsabile”

prev
Articolo Successivo

Crisi di governo, la diretta tv fa il record di ascolti. Altro che invasione social

next