Lo aveva già fatto nei giorni scorsi ma anche nella puntata di oggi di “Io e TePierluigi Diaco ha voluto tornare a parlare della morte di Nadia Toffa, la conduttrice delle Iene scomparsa il 13 agosto scorso dopo una lunga battaglia contro il cancro. Nel farlo però, il conduttore si è visibilmente commosso e non è riuscito a trattenere le lacrime.

“Nel corso di questi giorni mi è capitato di leggere delle riflessioni molto gratuite. Oltre a sincere parole di cordoglio… – ha esordito Diaco –. Mi sono scritto un appunto perché voglio usare le parole in maniera misurata su questo argomento. Sui media e sui social purtroppo si è svolto un insopportabile e incivile dibattito sull’opportunità o meno di vivere pubblicamente il dolore“, ha proseguito.

Poi Pierluigi Diaco ha confessato di aver ritrovato alcune sue conversazioni dell’ultimo anno con Nadia Toffa: “È molto difficile per me parlarvene – ha ammesso il conduttore -. Era molto delusa dai messaggi che riceveva da alcuni scellerati senza cuore che offendevano la dignità di chi aveva deciso di condividere la malattia”. Diaco ha ammesso poi di averle suggerito di non rispondere agli haters per non alimentare le polemiche ma su questo Nadia non era d’accordo con lui: “Me lo disse con sicurezza. Lei voleva che le sue pagine social fossero pulite. Mi sento di chiederle scusa per non aver capito che quel suo grido di dolore era un modo per abbracciare la vita. E quindi grazie Nadia”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

“Fabio Camilli è il figlio legittimo di Domenico Modugno”: la decisione della Cassazione dopo 18 anni di battaglie legali

next
Articolo Successivo

Franca Leosini a FQMillennium: “Il protagonista di una puntata di Storie Maledette nel corso dell’intervista tentò di strozzarmi”

next