Accolto dai cori “non mollare”, il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, è arrivato in Prefettura a Foggia per la firma definitiva del Contratto istituzionale di sviluppo (Cis) che darà il via libera ai cantieri per il rilancio del territorio della Capitanata. Sono 43 i progetti in avvio, interessano la viabilità provinciale e altre infrastrutture, servizi per il turismo, collegamenti con le isole, valorizzazione museale e culturale, fino allo sviluppo dell’industria farmaceutica e sanitaria. Con la firma per questi progetti, finanziati con 280 milioni già stanziati dal Cipe, viene concretamente avviato il Cis, sviluppando investimenti per 534 milioni di euro. “Sarà al vostro fianco in qualsiasi veste” ha detto Conte di fronte agli amministratori foggiani. È la prima volta, questa, in cui Conte prende la parola pubblicamente dopo la conferenza stampa a Palazzo Chigi all’apertura della crisi di governo.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Crisi governo, Fedriga: “M5s veri traditori. Salvini sopporta insulti come ‘Higuain ingrassato’”

prev
Articolo Successivo

Crisi di governo, salta incontro Berlusconi-Salvini. Forza Italia dice no a listone unico con la Lega: rischio implosione

next