Un giovane ha pubblicato sui social network un video in cui, a bordo di una barca, getta una bottiglietta di plastica (presumibilmente quella dell’olio solare) nel mare di Punta Licosa. Il tutto condito di sfottò agli ambientalisti: “La mia barca è plastic free“. A segnalarlo è stato il consigliere regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli, e il filmato è stato condiviso (dopo aver oscurato il volto del protagonista) anche dal ministro dell’Ambiente Sergio Costa. “Appena ho visto il video mi sono attivato con la Capitaneria di porto (a cui vanno i miei ringraziamenti) e questa mattina questa persona è stata denunciata alla Procura della Repubblica”, ha commentato Costa nel suo post. “È un anno – ha scritto il ministro – che tutti noi siamo impegnati, ognuno per quello che può fare, per togliere la plastica dai mari e poi c’è addirittura chi si vanta in un video di inquinare? Anche no, grazie”. Dopo le polemiche e le denunce, l’autore ha pubblicato un secondo video, scusandosi per aver fatto passare “un messaggio sbagliato” e parlando di un gesto goliardico

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Coldiretti lancia l’allarme sul clima. Bene, ma ricordiamoci il monito Onu sulla carne

next
Articolo Successivo

Molise, ok a finanziamento per studio sulle malattie nella piana del Venafro. Verifiche su depuratore e impianti Colacem e Herambiente

next