Una famiglia di turisti indiani è stata sorpresa a rubare oggetti dalla sua stanza di hotel a Sukawati, a Bali. È stato lo stesso personale alberghiero ad accorgersi della sparizione di asciugamani e articoli per il bagno. Così il titolare dell’hotel ha bloccato il gruppo prima che prendesse la navetta per lasciare l’isola indonesiana. Con l’aiuto della polizia, ha aperto i loro bagagli, tirando fuori dalle borse e dai trolley asciugacapelli, salviette, un dispenser per sapone e vari contenitori. “Scusateci, scusateci, paghiamo tutto” hanno ripetuto i turisti. “Non mi interessano i soldi, so che ne avete molti” ha replicato il proprietario dell’albergo. “È una questione di rispetto, siete venuti qui e avete rubato” ha ribadito loro.

Il video è stato pubblicato su twitter e ha fatto il giro del mondo in pochi giorni

Il Fatto di Domani - Ogni sera il punto della giornata con le notizie più importanti pubblicate sul Fatto.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

“E’ il mio peggior incubo ma lo amo ancora, e ho bisogno di lui”: parla la madre dei gemellini morti dopo essere lasciati in auto dal padre per 8 ore

next
Articolo Successivo

Ekaterina Karaglanova, l’influencer trovata morta: il suo corpo era in una valigia

next