Nuovo sequestro d’armi nell’ambito dell’operazione ‘Matrà, che nei giorni scorsi ha consentito di sequestrare un missile e un arsenale di armi da guerra. Sono state trovate in una abitazione secondaria di Fabio Del Bergiolo, uno degli indagati, insieme ad altro materiale di ispirazione fascista e nazista.
Il ritrovamento è avvenuto nell’ambito delle ulteriori perquisizioni che la Digos di Torino e gli omologhi uffici di Milano, Novara e Massa Carrara hanno eseguito nei giorni scorsi per risalire la filiera del commercio del materiale già sequestrato

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Emanuela Orlandi, conclusa ispezione al Campo Santo Teutonico. Il perito della famiglia: “Trovate migliaia di ossa”

prev
Articolo Successivo

Sgomberi a Roma, la testimonianza di un’occupante: “Abbiamo paura. Non possiamo pagare affitto, ma non siamo delinquenti”

next