Nel giorno in cui era emersa l’inchiesta BuzzFeed sui presunti fondi russi alla Lega aveva preferito non replicare alle domande de IIFattoquotidiano.it, così come fatto da Luigi Di Maio. Ora, il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, in conferenza stampa dopo il Consiglio dei ministri, ribadisce invece fiducia al suo vice leghista: “Devo ammettere che non ho sentito l’audio di cui si parla, la parola chiave è fiducia. Salvini ha fatto le sue dichiarazioni. Ho fiducia nel ministro Salvini, sono un uomo di legge e sapete come la penso, la magistratura faccia il suo corso, a ognuno le sue responsabilità, che ben venga questa inchiesta, saranno fatte tutte le verifiche”, ha precisato il presidente del Consiglio.
Accanto a lui, in conferenza stampa, i due nuovi ministri, Alessandra Locatelli (Famiglia e disabilità) e Lorenzo Fontana, passato agli Affari Ue. E proprio quest’ultimo difende il Carroccio sui rapporti Russia-Lega: “Questa della Russia è una cosa ridicola che non esiste”, precisa. Ma, così come fatto da Salvini, non chiarisce se la Lega intende o meno denunciare e intraprendere azione legali contro Savoini: “Questo deve chiederlo a Salvini…”, ha glissato.
close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Toninelli: “De Luca? Un comico, la maggiore sfortuna per la Campania. Ironizza sui miei capelli? Invidioso, lui è calvo”

prev
Articolo Successivo

Autonomie, Conte: “Non si trasferiranno tutte le competenze richieste, né si aumenterà divario tra Regioni”

next