Il programma si divide in due parti, 19.38-20.29 (“Che tempo che farà”). Dovrebbe esserci il mago Forest con lui. Alle 21.05-23-29 “Che tempo che fa” che si sta riscrivendo con alcune novità più giocate sull’intrattenimento ma sempre con due interviste importanti“, ha detto Carlo Freccero nel corso della presentazione dei palinsesti Rai della prossima stagione. Fabio Fazio, ormai è cosa nota, è fuori da Rai1 e dal 29 settembre andrà in onda sulla seconda rete del servizio pubblico, facendo slittare di mezz’ora lo storico appuntamento con La Domenica Sportiva.

Da mesi si discute del suo contratto, in conferenza stampa i vertici dell’azienda hanno assicurato una razionalizzazione su costi e compensi che avrebbe colpito tutti, Fazio compreso, pur senza svelare la cifra ma si parla del 10% in meno per il suo cachet. Va segnalato che quest’anno andrà in onda solo di domenica e non più di lunedì e la riduzione, secondo il sito di Davide Maggio, non colpirebbe il budget destinato al programma. Aspetto questo non irrilevante perché peserebbe maggiormente sulla rete ma permetterebbe al conduttore di assicurarsi ospiti di primissimo piano.

Quel che Fazio perde da una parte potrebbe presto recuperarlo da un’altra parte: questo il ragionamento, probabilmente con lo zampino del suo manager Beppe Caschetto. Che tempo che fa non sarà infatti  il suo unico impegno. L’ad Salini ha spiegato che sono da valutare altri progetti con il conduttore savonese mentre il direttore di Rai2 ha aggiunto che sarebbe allo studio per la primavera un programma sullo stile di Anima mia “anche se è prematuro parlarne”, ha aggiunto Freccero.

Nel corso dell’incontro con i giornalisti quest’ultimo si è reso protagonista di uno spoiler su Fazio, svelando che il presentatore sarebbe pronto a sbarcare su RaiPlay per realizzare trenta interviste inedite. “Era un segreto”, ha commentato Elena Capparelli, responsabile della piattaforma. Il nuovo programma su Rai2 e lo sbarco su RaiPlay porterebbero a Fazio compensi extra per ritrovarsi dunque gli stessi soldi in tasca e le stesse polemiche.

Le cose stanno realmente così? Fonti Rai fanno sapere al FattoQuotidiano.it che il caso Fazio sarà chiuso nei prossimi giorni. Si dovrebbe arrivare a una riduzione del compenso tra il 10 e il 15%. Il contratto, è opportuno ricordare, era stato voluto dalla precedente governance. Il nuovo impegno su RaiPlay, più concreto e realistico, rientrerebbe nel nuovo accordo senza costi aggiuntivi. Lo show sullo stile di Anima mia, accennato da Freccero in conferenza stampa è al momento in alto mare, lontano dal vedere la luce ma se il progetto andasse in porto, spiegano fonti da Viale Mazzini, non ci sarebbe un compenso extra per il discusso conduttore.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Retequattro risponde a Urbano Cairo: “La Rete sopra La7 non solo nelle 24 ore, ma anche in prime time”

prev
Articolo Successivo

Palinsesti Discovery, l’atteso ritorno di Daria Bignardi sul Nove, Crozza confermato per tre anni, nessuna trattativa con la Gialappa’s Band

next