Incontro tra Sergio Costa e Virginia Raggi sul tema dei rifiuti a Roma, dopo la lettera inviata dal Dipartimento dell’Ambiente dell’amministrazione capitolina al ministero guidato dall’ex generale dei carabinieri. “Un incontro proficuo”, lo ha definito Costa in una nota spiegando che durante il faccia a faccia è stato “delineato un piano d’azione in vari step, che potrà consentire di affrontare la situazione di criticità in corso nella Capitale”.

L’intervento del ministero dell’Ambiente è arrivato alcune ore dopo l’audizione dei vertici di Ama in commissione Trasparenza e la notizia diffusa dalla Regione Lazio di aver trovato un accordo con alcuni impianti nelle province di Frosinone, Latina e Viterbo affinché vengano accolti lì i rifiuti di Roma colmando – almeno in parte – il deficit di circa 650 tonnellate al giorno con il quale la Capitale deve fare i conti in queste settimane, a causa di guasti e manutenzione in molti impianti. 

Ed è proprio all’ente guidato da Nicola Zingaretti che guarda Costa per risolvere il problema: “Innanzitutto occorre che la Regione si adoperi concretamente e con intervento ad hoc affinché sia assicurata effettivamente la massima capienza possibile degli impianti. Questo come primo step”. Poi, spiega il ministero dell’Ambiente, “si è analizzata la possibilità di conferimenti fuori regione su cui sono in atto interlocuzioni con il ministero”.

Tenendo conto, tra l’altro, che dal 31 luglio scadrà l’accordo con l’Abruzzo, dove oggi Roma conferisce parte della sua spazzatura con una frequenza che già dall’1 luglio è diminuita per altri impegni assunti dalla Regione. “Inoltre è necessario arrivare al più presto possibile al piano impiantistico regionale affinché strutturalmente si chiuda il ciclo dei rifiuti. Invito tutti a lavorare insieme – commenta il ministro Costa – con spirito di cooperazione istituzionale in queste ore nell’interesse della città. Solo pancia a terra e con la massima onestà si riuscirà ad affrontare tutti insieme questa situazione”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili

I nuovi Re di Roma

di Il Fatto Quotidiano 6.50€ Acquista
Articolo Precedente

Libia, il Pd si spacca su Minniti (assente come Gentiloni e Zingaretti). Assemblea: “Rischiamo di votare l’uno contro l’altro”

next
Articolo Successivo

Nomine Ue, Conte: “All’Italia commissario di rilievo economico e una vicepresidenza della Commissione”

next