Il Partito democratico di fronte al rifinanziamento delle missioni, si trova a fare i conti con il suo più recente passato. È in programma tra domani e giovedì il voto sulla proroga degli accordi con la Libia sul tema dei migranti e gli aiuti alla cosiddetta guardia costiera libica. La maggioranza del segretario Nicola Zingaretti spinge per confermare l’accordo, ideato dall’ex ministro dell’Interno Marco Minniti. “È una scelta di buonsenso”, afferma Francesco Boccia. Mentre una cospicua frangia di deputati dem, capeggiata da Matteo Orfini, spinge per rivedere la posizione. L’ex presidente critica duramente le assenze dell’ex premier Paolo Gentiloni e dello stesso Minniti nell’assemblea dei deputati democratici che si è tenuta oggi proprio per discutere sul tema: “Ho trovato incredibili le loro assenze. Il Libia oggi c’è la guerra e questa non è più la diciassettesima Legislatura. Non possiamo più portare avanti le posizioni che ci hanno fatto perdere le elezioni“.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Nomine Ue, Conte: “All’Italia commissario di rilievo economico e una vicepresidenza della Commissione”

next
Articolo Successivo

Carola Rackete torna libera, Salvini: “Sentenze così vanno contro l’Italia. Finché farò il ministro io non mollo”

next