In molti penseranno alla celebre scena dell’episodio “Le vacanze intelligenti” nella quale Alberto Sordi e Anna Longhi vanno a visitare una mostra di arte contemporanea a Venezia. Il risultato è esilarante perché i due confondono le opere per altro, e non riescono proprio a “farsi una ragione” di alcune creazioni. La stessa cosa è capitata a Basilea: i tempi, certo, sono cambiati e infatti il protagonista è un bambino di tre anni che, trovandosi di fronte una mosca gigante ha avuto una sola cosa in mente. Distruggerla. Peccato non si trattasse di un gioco ma dell’installazione dell’artista di Düsseldorf, Katharina Fritsch, intitolata “Fliege” ed esposta appunto ad Art Basel. Valore dell’opera, 50 mila euro che saranno addebitati sul conto di famiglia. E va detto che la mamma poteva essere ancora più nei guai: in esposizione ci sono opere che costano cifre astronomiche.

 

 

 

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Camion con 133 milioni di api si ribalta: gli sciami invadono il cielo, allarme per i residenti

prev
Articolo Successivo

Il mago Mandrake si butta in un fiume con mani e piedi legati per imitare Houdini: ritrovato il corpo

next