Lo scorso 28 maggio la Camera aveva approvato, all’unanimità, una mozione che impegna il governo ad adottare i cosiddetti minibot per il pagamento dei debiti della pubblica amministrazione verso imprese e fornitori. Subito dopo, Pd e +Europa si erano smarcati accusando la maggioranza di aver modificato il testo all’ultimo minuto inserendo il dettaglio del pagamento attraverso i titoli di Stato di piccolo taglio. A Montecitorio, il deputato di Fratelli d’Italia, Marco Osnato, ha chiesto in un’interrogazione al ministro dell’Economia, Giovanni Tria, come e quando l’esecutivo intenda utilizzarli. “Non sono allo studio misure finalizzate alla loro adozione. Sono dannosi, perché creano debito, e sono illegali” ha replicato il ministro.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Csm, Quirinale: “Mattarella non è mai intervenuto sulle nomine. L’ultimo incontro con Lotti risale al 6 agosto”

next
Articolo Successivo

Lega, Salvini su Arata: “Non è mio consulente”. Sentenza Garavaglia: lui tace, mentre Rixi dice: “Dimissioni? Vedrà lui”

next